• MOSTRA FOTOGRAFICA IL FEMMINILE DI UGUALE – NOVE RACCONTI

    (Casale Monferrato 29 febbraio – 15 marzo, Acqui Terme 4 – 19 aprile, Novi Ligure 9 maggio – 7 giugno) La mostra Dal 29 febbraio al 15 marzo 2020 a Casale Monferrato (AL), nella splendida cornice del Castello del Monferrato, avrà luogo la mostra fotografica Il Femminile di Uguale – Nove Racconti a cura del fotografo Enrico Minasso. Più di una raccolta di scatti, Nove Racconti è una celebrazione delle donne, della loro resilienza e della costante lotta per il raggiungimento della parità di genere. Gli scatti di Minasso accompagnano i visitatori in un viaggio alla scoperta delle storie di emancipazione di donne italiane, di donne africane emigrate in Piemonte e di donne…

  • 75 anni fa la legge sul suffragio femminile, ma la parità di genere è ancora lontana

    Il 1 febbraio 1945 le donne italiane si sono svegliate, per la prima volta, da cittadine. Quello di 75 anni fu il giorno del decreto legislativo del Consiglio dei Ministri presieduto da Ivanoe Bonomi, che riconobbe il voto femminile. La proposta partì da Palmiro Togliatti e Alcide De Gasperi, che per primi e più dei colleghi si batterono per dare la possibilità alle persone di sesso femminile di recarsi ai seggi e finalmente esprimere la propria idea politica. Le donne si svegliarono quindi da cittadine, con la consapevolezza forse di vedersi protagoniste di un percorso di parità di genere, ancora oggi da compiere. Fonte: ilParmense.net Clicca qui per leggere l’articolo completo.

  • Miracolo Italiano: il maestro Enrico Pesce racconta Il Femminile di Uguale su Radio2!

    Il maestro Enrico Pesce è stato ospite della trasmissione “Miracolo Italiano” condotta da Fabio Canino e LaLaura su Rai Radio 2. Con un intervento breve, ma esaustivo il maestro Pesce è stato in grado di raccontare il suo viaggio in Kenya per Il Femminile di Uguale, le storie delle nostre protagoniste e la nascita di “Equality”! Clicca qui per ascoltare il podcast della puntata completa o altrimenti clicca qui per sentire l’estratto dell’intervista al maestro Pesce.

  • Incontro di formazione per docenti – inizia la fase didattica de Il Femminile di Uguale!

    Il primo evento de “Il Femminile di Uguale” si è svolto ad Alessandria il 23 gennaio nella magnifica aula magna dell’Istituto Saluzzo-Plana, il cui fondatore vegliava sulle nostre teste nell’affresco della sala! 30 professori di cui 3 uomini, della scuola secondaria sia primaria che secondaria, hanno partecipato con attenzione alla formazione organizzata grazie al contributo della dirigente Silvia Borsano, in collaborazione con Enrico Pesce, Paola Mazza e Monica Gallone. Il pomeriggio è stato diviso in 3 parti. La prima, a cura delle antropologhe Gallone e Mazza in cui inizialmente sono stati presentati il video e il progetto, è stata focalizzata sulla spiegazione di “Frame, Voice, Report!” come cornice ed è…

  • “Equality”, la musica della parità: dal Piemonte all’Africa, un progetto per le donne

    In “Il Femminile di Uguale”, dedicato agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) 2030 decisi dall’Onu nel 2015 e focalizzato sulla Parità di genere (SDG 5), la musica è un elemento centrale. E l’idea che ciascuno di noi “possiede almeno una canzone”, come racconta la donna che denuncia il furto dei propri sogni al carabiniere nel pluripremiato corto “Piccole cose di valore non quantificabile” di Paolo Genovese e Luca Miniero, è anche il leitmotiv delle interviste. Fonte: La Repubblica Clicca qui per leggere l’articolo completo su La Repubblica.

  • Parità di genere, Maria e Florence: infermiere tra Torino e Nairobi

    Donne che lavorano nella sanità dal Nord e Sud del mondo, dal Piemonte al distretto di Nairobi, Kenya. Sono le voci di Maria, prima caposala laica all’ospedale Molinette di Torino che viene dal piccolo borgo di Poirino, e quella di Florence, capo-infermiera ferrista al Neema hospital, centro materno-infantile del Nord-Est della capitale keniota. È sugli obiettivi dell’Agenda 2030 legati alla salute (SDG3) e parità di genere (SDG5) che si concentra il progetto di storie, confronti e incroci delle ong World Friends e CrescereInsieme. Fonte: La Repubblica Clicca qui per leggere l’articolo completo su La Repubblica

  • Piemonte-Nairobi county, obiettivo parità di genere

    Sul Blog “Mondo Solidale” di Repubblica, sotto alla sezione “Diritti Umani”, si parla del progetto “Il Femminile di Uguale”. Il progetto nato grazie alla collaborazione tra il Consorzio delle ONG Piemontesi e le Associazioni World Friends e CrescereInsieme per promuovere tra i cittadini alcuni degli importanti 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 decisi nel 2015 dalle Nazioni Unite. “Il Femminile di Uguale”, attraverso le storie di donne a Nord e Sud del Mondo, tratta in particolare 5 Obiettivi, primo fra tutti quello per la Parità di Genere (SDG5), poi Buona Salute (SDG3), Istruzione di Qualità (SDG4), Lavoro dignitoso e crescita economica (SDG8), Ridurre le disuguaglianze (SDG10) – affrontando trasversalmente anche…

  • Rapporto SDGs 2019. Informazioni statistiche per l’Agenda 2030 in Italia.

    L’Istat presenta la seconda edizione del Rapporto sui Sustainable Development Goals (SDGs) adottati con l’Agenda 2030 il 25 settembre 2015 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. I 17 Sdgs stabiliscono dunque l’agenda fissata dalla comunità globale per porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e assicurare prosperità a tutti entro il 2030 e si articolano in 169 sotto-obiettivi che fanno riferimento a diversi domini dello sviluppo relativi a tematiche di ordine ambientale, sociale, economico e istituzionale. A partire dal dicembre 2016 l’Istat ha reso disponibili, con cadenza semestrale, molti indicatori per l’Italia sulla piattaforma informativa dedicata agli SDGs del nostro sito. La piattaforma è attualmente popolata da 303 misure statistiche nazionali (di cui…

  • Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze.

    Mentre il mondo ha fatto progressi nella parità di genere e nell’emancipazione delle donne attraverso gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (tra cui la parità di accesso all’istruzione primaria per ragazzi e ragazze), donne e ragazze continuano a subire discriminazioni e violenze in ogni parte del mondo. La parità di genere non è solo un diritto umano fondamentale, ma la condizione necessaria per un mondo prospero, sostenibile e in pace. Garantire alle donne e alle ragazze parità di accesso all’istruzione, alle cure mediche, a un lavoro dignitoso, così come la rappresentanza nei processi decisionali, politici ed economici, promuoverà economie sostenibili, di cui potranno beneficiare le società e l’umanità intera. Fonte:…

  • Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare donne e ragazze: manca qualcosa all’obiettivo numero 5?

    In un saggio intitolato “Nessuna emancipazione senza diritti, nessun diritto senza politica”, redatto per il progetto di valutazione degli Obiettivi di sviluppo del millennio (MDGs), abbiamo affermato che: “…nell’agenda per lo sviluppo il progresso verso l’uguaglianza di genere e l’emancipazione  femminile richiedono sia un approccio basato sui diritti umani, sia appoggio ai movimenti femminili per poter dare ulteriore impulso ed energia all’agenda. Questi due elementi sono entrambi assenti nel MDG numero 3. L’emancipazione richiede un intervento attraverso varie dimensioni e settori: sul piano sessuale, riproduttivo, economico, politico, legale. Il MDG numero 3, invece, inquadra l’emancipazione femminile solo come riduzione delle disparità educative. Omettendo altri diritti e non riconoscendo i diritti…